Bisogna sempre dire la verità?


KANT E LE BUGIE

Cari lettori, bentornati!
Oggi siamo in compagnia di un personaggio illustre del 1700, uno tra i filosofi più importanti del pensiero moderno e uno dei più temuti dagli studenti dei nostri giorni. Ebbene si, sto parlando di Immanuel Kant!

Qualche mese fa, grazie alla casa editrice Raffaello Cortina, ho avuto la possibilità di leggere un saggio, curato da Andrea Tagliapietra, che raccoglie numerosi scritti del filosofo di Konigsberg sul tema della veridicità.

Non voglio entrare troppo nel dettaglio, ma proporvi tre riflessioni molto interessanti che possano suscitare il vostro interesse, ovviamente partendo dalle tesi di Kant.

La “naturale predisposizione alla menzogna del genere umano”

Voglio partire da questo saggio, uno tra i più brevi, posti dall’editore in fondo al libro. Dopo tutti i lunghissimi discorsi e le numerose domande intorno alla verità, Kant ci dice qui che “nell’essere umano è presente l’inclinazione a essere malevoli l’uno verso l’altro”. Si tratta sicuramente di un’affermazione molto forte!

In altre parole, secondo Kant l’uomo ha in sé un male radicale, ossia nella sua radice più profonda. Questa tesi è stata sviluppata dal filosofo nel grande libro “La religione entro i limiti della sola ragione”, eppure qui aggiunge qualcosa di molto interessante:

Il fatto stesso che ciascuno di noi trovi necessario celare gran parte dei suoi pensieri ci fa vedere abbastanza chiaramente che ogni esponente della nostra razza ritiene consigliabile stare sulle sue e non rendere interamente visibile la propria natura.

Forse è un po’ esagerato pensare che l’uomo sia nel suo intimo malvagio solo perché non si fida dei propri compagni, eppure questo pensiero ci può far riflettere (e a questo servono i filosofi!)

La verità al prezzo della vita

Entriamo allora nel cuore di questo libro. Come avrete capito, Kant non prende con leggerezza l’argomento che tratta. Parlando del dovere di dire la verità, il filosofo non ammette eccezioni né “bugie bianche”. Per lui bisogna dire la verità… sempre!

“Ma Kant… devo dire la verità anche se un assassino mi chiede se nascondo o no l’uomo che sto cercando?”

Ebbene sì. Secondo Kant il dovere di dire la verità è sempre valido, anche in situazioni un po’ border line come questa! Infatti afferma:

“Solo per puro caso la verità della dichiarazione ha recato danno a chi si era rifugiato in casa, non a causa di un’azione libera!”

Quindi l’importante è dire la verità, tutto il resto (ma proprio tutto!) è secondario!

La verità rende l’uomo uomo

No, non è una ripetizione. Il punto finale di questa breve recensione è questo: per Kant la verità permette all’uomo di riconoscersi… uomo! ecco perché tanta insistenza sul non-mentire!

La dea Veritas.

Come giustifichiamo questo passaggio? Facile: l’uomo come dicevamo tende al male. La menzogna è il modo con cui l’uomo giunge al male, e dunque dire la verità è un dovere “fin da bambini”. Fa parte del dovere verso se stessi dire sempre il vero! Se diciamo bugie oltre che portare danno agli altri condanniamo anche noi stessi! Kant arriva ad affermare che

…il mentitore risulta essere solo un’apparenza ingannevole d’uomo, non un vero uomo.

Mentire ci fa perdere la nostra umanità… meditate gente!

Conclusioni

Ho già scritto troppo, provando non solo a spiegarvi alcuni ragionamenti di Kant, ma cercando anche di farvi appassionare a queste riflessioni! Lo trovate a questo link: https://amzn.to/3090zMA
Il testo di Kant è davvero molto interessante, pieno di spunti su cui discutere e da controbattere. Rimane forte l’affermazione: “Non mentire mai!”
Avrà ragione Kant a dire che chi mente perde la sua umanità?

A noi posteri l’ardua sentenza!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: